Geloso e possessivo con il telefono, il cellulare diventa inaccessibile agli altri: il partner che ha qualcosa da nascondere lo porta sempre con sé, persino in bagno; inserisce il pin perché sia costantemente bloccato e, la maggior parte del tempo, lo tiene in modalità silenziosa.

  1. Dedica molto più tempo alla cura della sua persona?

Spesso e volentieri indossa biancheria più ricercata che acquista con una dedizione mai manifestata, si cura e si lava di più.

  1. Passa molto più tempo del solito fuori casa?

In genere con pretesti poco plausibili, riconducibili, in molti casi, a circostanze lavorative o di amicizia.

  1. Resta spesso a lavoro fino a tardi?

Capita con una frequenza maggiore rispetto al passato che riunioni di lavoro, meeting e impegni improvvisi lo intrattengano fino a tarda sera.

  1. Come reagisce alle tue proposte? Rifiuta accampando delle scuse oppure accetta qualsiasi cosa?

Dipende dal carattere del partner infedele e dalla relazione con la sua metà. Anche in questo caso bisogna valutare se ci sia, o meno, un cambiamento evidente, repentino e, apparentemente, immotivato.

  1. Ha sbalzi d’umore inspiegabili?

Sembra assente e demotivato, distaccato da tutto quello che lo circonda, il partner infedele è insolitamente indifferente a questioni che la/lo facevano adirare. In alcuni casi può risultare più geloso e sospettoso per una sorta di proiezione inconscia.

  1. Si mostra molto geloso della sua privacy e delle sue cose (pc, cellulare, vestiario…)?

Assolutamente sì!

  1. Sottolinea spesso la noia che si accompagna alla routine?

Non sempre lo fa in maniera palese, anche se con l’atteggiamento lo manifesta chiaramente.

  1. Racconta piccole bugie?

Sì. Le piccole bugie possono precedere, accompagnare o nascondere quelle più grandi.

  1. Non condivide desideri, aspettative e paure come un tempo?

Quasi sempre il dialogo si riduce a semplici questioni pratiche che riguardano la casa o i figli.

Il traditore seriale

All’attenzione dell’analisi psicoterapeuta c’è soprattutto il cosiddetto “traditore seriale”, sul quale non si può generalizzare perché ogni caso è peculiare e ha una storia a se stante; eppure, solitamente, l’infedele cerca qualcosa “di più” o “di meglio” rispetto a quello che ha; non è sicuro delle sue scelte, insegue un ideale oppure potrebbe aver bisogno di riconoscimento da parte dell’altro (soprattutto dell’altro sesso). Conclusa la fase emozionante della conquista, si parte per una nuova avventura, pur nascondendo con cura al proprio partner tradito i misfatti, perché perdere la confortante certezza della sua presenza significherebbe cadere in un profondo abisso. Ma un tema come questo non può mai dirsi del tutto esaurito; ci sarebbe una storia da raccontare, e una relativa speculazione analitica, diversa per ogni “traditore”.

ARGO2001NEW

Investigatore privato Roma

Agenzia Investigativa Roma