Un’app per investigazioni dedicata a chi si affida all’agenzia investigativa Argo, uno strumento al servizio dei suoi clienti che vogliono essere aggiornati in tempo reale sull’andamento delle indagini. E’ l’ultima novità ideata dai vertici della storica agenzia che, ancora una volta, ha scelto di investire in tecnologia, professionalità e trasparenza.

“E’ la prima app per investigazioni dedicata espressamente ai clienti di un’agenzia investigativa, un servizio innovativo che vogliamo mettere a disposizione di chi ci delega indagini delicate, a contatto con dati personali, sensibili e situazioni complesse”, ha spiegato Matteo Adjimi, titolare di Argo.

A cosa serve l’app “Argo”

La sua funzione principale è quella di informare costantemente il cliente sullo stato della sua indagine, inviandogli continui aggiornamenti, affinché percepisca l’andamento e l’evoluzione dell’indagine. In questo modo la strategia investigativa non è solo demandata ai professionisti dell’agenzia investigativa ma condivisa e costantemente aggiornata con il diretto interessato.

Se fino ad oggi era necessario incontrare il cliente in una sede fisica o condividere con lui informazioni via telefono – modalità spesso non idonea al tipo di indagine – l’app per investigazioni Argo accorcia i tempi e le distanze tra investigatore e cliente. I vantaggi? Facilità di utilizzo per l’utente, rapidità nel trasferimento di informazioni, assoluta sicurezza nella gestione dei dati e, non in ultimo, la ricezione di continui aggiornamenti garantendo il massimo riserbo.

“E’ un modo discreto e sicuro per rendere partecipe il cliente dello sviluppo dell’indagine – ha raccontato il CEO di Argo, il Dott. Matteo Adjimi – ed è soprattutto un valore aggiunto in ottica di trasparenza, un prodotto innovativo che nessun’altra agenzia investigativa possiede. Ancora una volta abbiamo scelto di investire in tecnologia per innalzare la qualità dei servizi resi”.

Per saperne di più sul processo investigativo di Argo, leggi anche:

<<I professionisti di Argo lavorano così>>