“We never sleep” recitava lo slogan di una delle più antiche agenzie investigative del mondo, la Pinkerton National Detective Agency, il cui fondatore era diventato famoso per aver scoperto il complotto per omicidio del candidato alla presidenza degli Stati Uniti, Abramo Lincoln; un occhio aperto era impresso nel marchio dell’agenzia e suggerì, nel tempo, anche l’espressione “private eye”. E, seppure lo scenario sia profondamente diverso, è a quel “non dormiamo mai” che, in un certo senso, si ispira ancora oggi l’agenzia investigativa Argo 2001 New non solo con i suoi servizi 24 ore su 24 ma anche con l’atteggiamento scrupoloso per ogni caso, l’approccio profondamente innovativo alla professione e la propensione al cambiamento che accompagna la sua storia.

La fondazione

Quasi trent’anni di storia alle spalle e un’evoluzione societaria che ha saputo cogliere e interpretare i cambiamenti sociali e tecnologici dagli anni 90’ ad oggi. La storia di Argo 2001 New inizia il 28 luglio 1989 quando quattro Ufficiali dei Carabinieri, dopo essersi congedati dall’Arma, decidono di unire le loro competenze in un progetto ambizioso, mettendo a disposizione dei clienti la loro esperienza professionale, costellata di successi ed encomi nell’espletamento dei servizi di intelligence e di polizia giudiziaria. Siamo a Prati, nel cuore di Roma, ed è qui che i Generali Giancarlo Servolini e Giuseppe Mazzullo e i Colonnelli Andrea Marcianò e Antonino Celli fondano l’agenzia. La società cresce negli anni; ben presto, si fa notare sullo scenario capitolino e in pochi anni consolida la sua posizione sia nella regione che a livello nazionale. Il numero dei clienti aumenta velocemente e, con esso, anche la caratura: grandi aziende petrolifere e catene commerciali si affidano ad Argo 2001 New.

L’assetto del nuovo millennio

Nel 2000, l’assetto societario si modifica con l’uscita di uno dei colonnelli e l’ingresso di due investigatrici di notevole esperienza: Rita Urzia e Roberta Carafelli. Il cambiamento è stimolante e porta l’agenzia ad ampliare le prospettive di lavoro, passando da un contesto strettamente militare ad uno più ampio e vitale. Spicca la personalità di Rita Urzia che si distingue subito per la sua tenacia, laboriosità ed empatia: esperta in strategie e pianificazione dei servizi investigativi con un’esperienza allora ventennale, autrice di libri e di articoli sull’argomento, titolare della licenza civile e penale, socia Federpol, con attestati di partecipazione a corsi universitari in psicologia forense e criminologia, diventa una colonna portante della Argo 2001 New.

2013: verso la multidisciplinarietà

E’ ancora un nuovo ingresso a segnare la svolta, una nuova personalità che arricchisce l’agenzia di competenze, professionalità e idee. Nel 2013 entra in società di Matteo Adjimi che, nonostante la giovane età, possiede già un’esperienza decennale nel settore, oltre a detenere numerosi titoli: dottore in psicologia, specializzato in psicologia clinica, titolare di licenza investigativa rilasciata dalla Prefettura di Roma; e, ancora, Master di II livello in Scienze forensi e il Corso di perfezionamento in “Scienze delle investigazioni private e della sicurezza”. Da quel momento, gli investimenti in ricerca e sviluppo e nella creazione di un team sempre più multidisciplinare diventano ingenti: vengono coinvolti esperti in qualsiasi settore possa toccare un’indagine, dalle diverse branche del diritto alla psicologia, dalla criminologia all’intelligence, dalle strategie aziendali alla cyber security, fino alla biologia forense, alla microtecnologia di precisione e alle strumentazioni più efficaci per effettuare bonifiche ambientali all’avanguardia. In costante aggiornamento, il team di Argo 2001 New può contare su professionalità poliedriche e multi-sfaccettate sfidando, oggi più che mai, una realtà in continua evoluzione.

<<Per saperne di più>> 

<<Per conoscere il team>>