Nel rapporto tra datore di lavoro e dipendente non c’è solo un vincolo contrattuale di natura economica ma anche un legame fiduciario. A chiarire questo concetto è stata la Cassazione che, in diverse occasioni, ha ribadito quello che era già un orientamento giurisprudenziale in materia di furto in azienda: non importa il valore dei beni sottratti dal dipendente infedele; anche se di lieve entità, il furto costituisce una giusta causa di licenziamento, ossia un valido motivo per interrompere il rapporto di lavoro e mandare a casa il dipendente, anche senza preavviso. E poiché l’onere della prova spetta al datore di lavoro, la legge prevede la possibilità di fare ricorso ad un’agenzia investigativa per controllare, appunto, il lavoratore, seppure tale ipotesi sia plausibile solo nel caso in cui ci sia l’effettivo sospetto di un comportamento sleale.

E’ quello che hanno fatto due manager che, trovandosi nella situazione di dover provare l’infedeltà dei rispettivi dipendenti, hanno scelto di rivolgersi ad Argo 2001 New, con risultati importanti non solo da punto di vista civilistico.

Indagine n. 1: meno 80% di furti in azienda

Nel primo caso, a rivolgersi all’agenzia è stato l’amministratore delegato di una media impresa nel settore della produzione di materiale elettrico. L’AD aveva riscontrato una serie di furti in azienda perpetrati dai suoi stessi dipendenti. L’attività investigativa messa in campo dai professionisti di Argo 2001 New si è basata, fondamentalmente, sull’osservazione dei presunti colpevoli durante l’orario di lavoro. A questo si è scelto di affiancare l’istallazione di telecamere occulte. Il risultato è stato l’acquisizione delle prove del reato che l’amministratore delegato ha potuto utilizzare per tutelare gli interessi dell’azienda. L’esito dell’indagine ha, dunque, portato al licenziamento per giusta causa dei dipendenti, venuti meno al patto di fedeltà, ma anche ad un calo di circa l’80% del numero di furti in azienda.

Indagine n. 2: efficienza dei servizi +35% in 5 anni

Nel secondo caso, il security manager di una importante compagnia petrolifera si era reso conto che alcuni dipendenti stavano, da tempo, rubando carburante all’azienda e aveva, quindi, deciso di chiedere aiuto ad Argo 2001 New. E, così, per accertare il comportamento sleale, l’attività investigativa è stata orientata all’osservazione dei dipendenti, in particolare durante il trasporto del carburante. In questo modo l’azienda ha potuto acquisire le prove relative al furto, con il conseguente licenziamento per giusta causa dei dipendenti infedeli. Ma il risultato forse più significativo è stato un aumento dell’efficienza nel servizio di trasporto del 35% in cinque anni.

<<Per saperne di più>>