Il cyber spazio italiano non sembra essere un luogo troppo sicuro o, perlomeno, non lo è nella percezione dei dirigenti d’azienda intervistati della società americana di corporate intelligence Kroll per il Report 2017/2018 Global Fraud & Risk. “L’Italia è sempre più nel mirino degli hacker,” si legge sul sito della rivista Formiche. A dirlo sarebbero appunto i dati di questo rapporto, “secondo il quale il 92% degli intervistati nel nostro Paese ha dichiarato di aver subito un incidente informatico nei 12 mesi precedenti al periodo preso in esame,” percentuale persino superiore alla media globale che è dell’86%.

I manager e i responsabili della sicurezza si sentono, dunque, vulnerabili ai cyber attacchi e, probabilmente, a ragion veduta: “Il 49% ha, infatti, evidenziato che gli incidenti informatici più frequenti sono stati gli attacchi phishing, condotti attraverso l’invio di email fraudolente. Il problema è cresciuto di più del doppio rispetto allo scorso anno, Inoltre, questa specifica minaccia si è palesata nella Penisola il 16% in più rispetto alla media globale”. Come difendere, dunque, il perimetro aziendale dagli attacchi dei cyber criminali? Fortunatamente è possibile affidare la sicurezza della propria azienda – ma anche della propria persona – a degli esperti di cyber security.

La divisione cyber security di Argo 2001 New

Penetration testing, controspionaggio informatico, vulnerability assestment, social enginering, furto d’identità, truffe online e analisi forense: ecco le competenze specialistiche che la divisione cyber security dell’agenzia investigativa Argo 2001 New mette a disposizione di aziende e privati.

“Ogni giorno, secondo dopo secondo, un’immensa mole di informazioni e dati viene immessa in rete. Il web ha cambiato la quotidianità di miliardi di persone, e un’enorme quantità di azioni avviene oggi nel nuovo dominio del cyber spazio. Per istituzioni, aziende e privati cittadini, i rischi sono tuttavia gravi: se la rivoluzione digitale ha, infatti, semplificato, velocizzato o addirittura consentito operazioni un tempo complesse, anche la possibilità di interferire in modo criminale con queste operazioni è diventata più semplice e i nostri dati sensibili, la merce più preziosa del web, sono oggi esposti a minacce inedite”. Ecco come il libro Cyber security – Hacker, terroristi, spie e le nuove minacce del web di Raffaele Marchetti e Roberta Mulas (edito da Luiss University Press nel 2017) introduce la questione.

Ed è proprio per difendere questa preziosa merce che Argo 2001 New ha messo insieme un team di esperti in cyber security, capaci di prevenire cyber attacchi, di innalzare i livelli di sicurezza o, nel peggiore dei casi, di intervenire per raccogliere prove utili in sede giudiziaria contro i cyber criminali.

<<Per conoscere la divisione cyber security Argo 2001 New>>